fbpx

Dove vorrei mandare i nostri politici…

Dillo ai tuoi amici. Condividi ora!

Dove vorrei mandare i nostri politici.

So già che starai borbottando qualcosa fra te e te, come farebbe una caffettiera bollente sul fornello.

Probabilmente ti sta venendo in mente quel famoso adagio dell’indimenticato Alberto Sordi, il cui amico era ‘er Primo Cittadino’ di ‘Quel Paese’…

…Ma non è come pensi. SBAGLIATO! (?)

In questo articolo ho immaginato di ricevere una richiesta preventivo per una vacanza da alcuni politici del momento ed ho anche immaginato, sulla base della loro indole, di consigliare la vacanza ideale.

Quindi il titolo esatto in realtà è ‘Dove vorrei mandare i nostri politici in vacanza‘.

Spoiler: non è un articolo che parla di politica ma semplicemente un articolo per riderci sopra (altrimenti ci sarebbe da piangere).

Ti prego quindi di dargli il giusto peso. Non vogliamo parlare di politica dato che le ideologie in questo caso sono come i debiti: ognuno tiene i suoi.

Fatti anche tu una risata insieme a me allora!

Dove vorrei mandare i nostri politici… in vacanza!

La televisione, i social e le varie testate giornalistiche più o meno ci aiutano ad avere un’idea di che persone siano i nostri cari politici.

Penso che anche tu sulla base di quello che puoi vedere molte volte ti chiederai: ‘Ma come sarà Conte a casa sua? Salvini? Renzi? La Meloni? Zingaretti, Di Maio…’

La stessa domanda me la sono fatta io ma con una sfumatura diversa: ‘Dove potrebbero andare in vacanza i nostri Conte, Salvini, Meloni, Zingaretti, Di Maio… ?’.

Ovvio, ponendomi questa domanda mi vengono in mente tutti quei politici che negli ultimi tempi sono stati presi di mira dal popolo del web, quei politici che hanno lasciato un segno a suon di meme e almeno in quelle circostanze ci hanno fatto sorridere.

Dove voglio mandare in vacanza i nostri politici quindi? Qui di seguito le mie proposte.

Dove vorrei mandare in vacanza… Matteo Salvini

Iniziamo con il leader della Lega.

Facendo un’analisi accurata del profilo, quello che si denota è che ha una grande passione per le ruspe, per gli scherzi al citofono, per i party in spiaggia e per i Mojitos.

La ruspa l’associo alla sabbia, lo scherzo al citofono ad un’innata voglia di ilarità, mentre Mojitos e party in spiaggia li vedo ben coniugati con la voglia di libertà e spensieratezza.

Una località dove sabbia e mare, spensieratezza e libertà si sposano bene potrebbe essere Ibiza. In alternativa Mykonos.

Fonte: La Stampa

Dove vorrei mandare in vacanza… Luigi Di Maio

La scorsa estate il caro Giggino Di Maio ci ha colpiti tutti quanti per la sua invidiabile abbronzatura color ‘Carlo Conti‘; è un fan della tintarella. Inoltre siamo costantemente deliziati dalla sintassi barocca delle sue dichiarazioni.

E’ministro degli esteri che si è adoperato per la ricostituzione della ‘Via della Seta’.

Tenendo conto del suo amore per il sole cocente equatoriale, l’amore per l’Oriente e il suo italiano molto personale, lo manderei in un bel resort di lusso (dato che ha anche abolito la povertà) in Indonesia, e per essere precisi nell’isola di Sulawesi.

Ah già che ci siamo, resort a gestione italiana (dove il personale parla italiano), così non ci sono malintesi di sorta.

Fonte: Tgcom 24

Dove vorrei mandare in vacanza… Vincenzo De Luca (Governatore della Campania)

Quando penso a De Luca le prime tre parole che vengono in mente sono: lanciafiamme, plutonio e napalm (una tristemente nota miscela incendiaria).

L’esplosivo governatore della Campania, noto per i suoi comunicati durante la pandemia è un tipo che non la manda a dire! Un duro di altri tempi: un tipo alla John Wayne o alla Clint Eastwood.

Un cowboy nato nell’epoca e nel posto sbagliato, un paladino tutore delle regole e dell’ordine.

Lo vedrei bene trascorrere una rilassante vacanza in un ranch in Texas, o magari in Arizona, in uno di quei posti di nicchia dove si può assaporare il gusto rude del vecchio west e il comfort della modernità.

Fonte:Twitter

Dove vorrei mandare in vacanza… Lucia Azzolina (ministro dell’istruzione)

Se dico ‘Azzolina’, a cosa pensi? Io ai banchi a rotelle. Scusa ma è più forte di me.

Sicuramente i nostri ragazzi avranno la possibilità di vivere un’esperienza scolastica più coinvolgente di quanto avremmo fatto noi trent’anni fa, ma come non puoi pensare ai banchi a rotelle?

Forse il momento richiedeva altri provvedimenti ma diciamo che ce lo facciamo andar bene.

Vista questa sua passione per gli spostamenti, proponiamo un bel viaggio in camper alla scoperta dell’Andalusia.

Fonte: Veronasera

Dove vorrei mandare in vacanza… Nicola Zingaretti

Il segretario del Pd, nonché governatore della regione Lazio è un uomo tutto di un pezzo, o così lo vedo io.

Uno che non si lascia a particolari dichiarazioni che rimarranno scolpite nella roccia millenaria come per alcuni politici ma forse uno che preferisce far parlare i fatti.

Famoso un suo aperitivo di fine febbraio dove divenne protagonista della Milano da bere.

Queste le sue parole in occasione di quell’evento: ‘Bisogna sconfiggere il virus seguendo la scienza – ha aggiunto -. Bisogna isolare i focolai ma non bisogna distruggere la vita o diffondere il panico. Quindi bisogna dare dei segnali di ripresa e rilancio’ (citazione presa da ‘Il Giorno‘).

Sappiamo tutti come è andata da marzo in avanti.

Viste le sue capacità divinatorie e l’inclinazione verso l’happy hour, a Zingaretti proporrei due tipi di vacanza: una visita alle rovine della Grecia antica, in particolare all’oracolo di Delfi, o in alternativa una settimana di coccole e relax nella regione della Champagne.

Fonte: Il Gazzettino

Dove vorrei mandare in vacanza… Danilo Toninelli (ex ministro delle infrastrutture)

Di lui ricordo con simpatia l’elmetto giallo da carpentiere appoggiato sul capello ribelle che avvolge il capo.

Ogni tanto mi ha dato l’impressione di essere un po’ smemorato (famoso il suo ‘Non ricordo‘): non so perché ma assomiglia un po’ a Paperoga, il cugino di Paperino, un tipo con la testa fra le nuvole e dallo sguardo bonariamente sornione (a proposito, chissà come mai Paperoga era sempre così apparentemente ‘stralunato’? Che faceva?).

Lui lo vedo bene ad Amsterdam. Ad Amsterdam puoi fare tante cose: un bagno di cultura, ammirare i mulini a vento, svagarti.

Una vacanza ‘ad uso ricreativo’.

Dove vorrei mandare in vacanza… Giorgia Meloni

Ragazzi non mi fate incaxxare Giorgia perché poi non è una che ci va giù leggera, eh???

Hai presente le filippiche in parlamento, si? Ecco: tu pensa ritrovarti a quattr’occhi in una stanza chiusa a chiave con Giorgia: non so te, ma io me la farei sotto.

Insomma, la Meloni è una che ha grinta da vendere, grinta che ha espresso ai massimi livelli con la hit techno ‘Io sono Giorgia’, che puoi ascoltare cliccando questo link.

Una ragazza roccheggiante come lei non puoi che mandarla in crociera: ma non una crociera qualunque, una crociera rock! Si, hai capito bene…

Nelle crociere rock si esibiscono dal vivo famose rockband.

Avrai la possibilità di passare una settimana ‘pogando’ e facendo ‘head banging’, sfogando i tuoi istinti da rocker!

Magari nel Mediterraneo o ai Caraibi, ma sempre ‘rock’ deve essere la crociera per Giorgia.

In alternativa posso proporle di andare in tour con i Metallica.

Fonte: Dagospia

Dove vorrei mandare in vacanza… Matteo Renzi

FIRST REACTION: SHOCK.

Se anche tu hai pensato a questa cosa appena ho nominato il Matteo Fiorentino, allora siamo sulla stessa lunghezza d’onda.

Il buon Matteo ha deliziato più e più volte le nostre orecchie parlando un inglese dall’accento che oserei definire ‘So British‘ ovvero ‘tipicamente inglese’.

Inglese farcito di mimica italiana tipica del dialogo verbale Toscano. Quello che ne esce fuori è un Matteo Renzi che parla l’Inglese di Londra al baretto di Scandicci.

Dove lo manderei in vacanza a Matteone Renzi? Obiusly, London, anche se Britein is Britein and Brexit is Brexit e quindi, visto che per andare oltremanica serve il passaporto, questa volta oltre alla capitale, proponiamo un tour dell’isola.

Ok?

Fonte: Il Messaggero

Dove vorrei mandare in vacanza… Silvio Berlusconi

Il nostro caro Silvio, cavaliere del bomberismo che torna alla mente per le serate ad Arcore è il simbolo di uno stile di vita glamour.

Il Cavaliere lo manderei a Formentera tra i vip. Quella è l’isola sua.

Tra barzellette e risate giá lo vedo tener banco in una tavolata al ristorante di aspiranti bomber poco più che ventenni.

‘Maestro, indicaci la via!’.

Fonte: Corriere del Ticino

Dove vorrei mandare in vacanza… Giuseppe Conte

Il dimissionario Giuseppe Conte per molti mesi, durante le sue dirette Facebook organizzate ad hoc per spiegarci i DPCM che tanto non avremmo capito comunque, è stato ed è tutt’ora il sogno proibito delle donne italiane.

Col suo capello sempre impeccabile (che si taglia da solo), il buon Giuseppe, se veramente lascerà il governo e sarà sostituito da un successore, visti questi mesi molto turbolenti, avrà bisogno di una vacanza.

Dove lo mandiamo?

Mare e relax a Santo Domingo, sulla spiaggia, sotto la palma a bere dalla noce di cocco, sperando che in quell’oasi di tranquillità possa allontanare le nuvole di un’Italia in subbuglio e ritrovare il sereno.

Avrei anche un’altra mezza idea: dato che adesso inizierà la lotteria degli scontrini, da lui tanto sostenuta, che ne dici di una ‘lotteria della vacanza’? Puntiamo il dito a caso sul mappamondo e lì lo mandiamo. Potrebbe capitare Santo Domingo come… il Polo Sud!

Dove vorrei mandare in vacanza… Il Presidente Mattarella

Senza ‘se’ e senza ‘ma’ il vero ago della bilancia in queste ultime movimentate settimane è stato il Presidente Mattarella.

Ti rendi conto se una persona di quella caratura morale, così mite e sereno, che solo a guardarlo lo abbracceresti, è il caso che sopporti tutto quanto gli sta succedendo attorno?

Intrighi di corte, congiure di palazzo, fazioni politiche contrapposte, spaccature all’interno dei partiti stessi… Chi dovrebbe veramente andare in vacanza è il nostro caro Presidente della Repubblica.

Chissà che penserà di tutti quelli che in questi giorni si stanno ‘prendendo per i capelli’ e non riescono a mettersi d’accordo?

Dieci giorni alle Maldive per lei, caro Presidente!

Dove vorrei mandare in vacanza… Dario Franceschini, Ministro del Turismo

Caro Franceschini, per come è stato abbandonato un intero settore, l’unico che rimarrà a casa mi dispiace, è lei.

Scopri le offerte viaggio su www.iviaggidigolia.com

Vuoi costruire la tua vacanza personalizzata? Compila il form e riceverai la nostra consulenza gratuita