fbpx

IATA Travel Pass: il Passaporto Sanitario

IATA Travel Pass: il Passaporto Sanitario sta arrivando

Solo qualche giorno fa abbiamo parlato della possibile introduzione del passaporto sanitario per permettere la ripresa dei viaggi e di tutto il settore turistico. Proprio oggi tutto questo sembra essere realtà.

Ecco in arrivo lo IATA Travel Pass.

Vediamo nel dettaglio in cosa consisterà questo particolare ‘documento digitale’ che dovrebbe fornire nuovo carburante ad un settore in profonda crisi.

Nel precedente articolo abbiamo parlato del Passaporto Sanitario e di come questo potrebbe riportare sui binari il ‘treno del turismo’ che ormai da un anno a questa parte sta deragliando e andando alla deriva.

Cerchiamo ora di capire esattamente il funzionamento dello IATA Travel Pass e quali sono le prime compagnie aeree che lo utilizzeranno.

L’iniziativa promossa da IATA: in cosa consiste

La IATA (l’International Air Transport Association – Associazione Internazionale del Trasporto Aereo) la massima autorità che raccoglie sotto la propria egida le compagnie aeree autorizzate al trasporto di passeggeri, ha varato questo ‘strumento’ per permettere una ripresa del settore più celere possibile.

Si tratterà di un’applicazione, scaricabile su IOS (disponibile da marzo 2021) e Android (disponibile entro giugno 2021), gratuita per i passeggeri.

Tramite la scansione di un codice QR in aeroporto si accederà al profilo sanitario dell’utente per il quale sarà possibile risalire a vaccinazioni, test effettuati e dei tamponi anti Covid, garanzia grazie alla quale i viaggiatori potranno superare i confini nazionali.

Un’ulteriore passo avanti nell’informatizzazione dei sistemi e dell’eliminazione della carta.

Altro elemento tecnologico a garantire l’incorruttibilità dei certificati sarà l’utilizzo della tecnologia ‘blockchain’.

La blockchain è un registro digitale codificato non modificabile, come potrebbe essere un normale pdf o pezzo di carta. Ulteriore garanzia a favore dello IATA Travel Pass circa l’origine dei documenti sanitari esibiti.

Quali compagnie aeree stanno utilizzando lo IATA Travel Pass?

British Airlines e Singapore sono in prima linea nell’utilizzo di tale strumento. A ruota seguiranno anche Ethiad e Emirates.

E’ lecito pensare che questo sarà soltanto l’inizio di tutto e a breve anche le altre compagnie aeree provvederanno ad adeguarsi a quelli che ci auguriamo, saranno i nuovi protocolli che ci traghetteranno verso un ritorno alla normalità.

Certo è che ulteriori passi saranno da compiere soprattutto da parte dei governi nazionali che dovranno riconoscere tale ‘certificazione’ come possibile garanzia per l’ingresso di cittadini esteri sul proprio suolo.

Stiamo a vedere, vi teniamo aggiornati…

www.iviaggidigolia.com

Aiutaci a diffondere questo articolo: condividi sui social