Vacanze in Italia dopo il Coronavirus

Stiamo assistendo, volenti o nolenti, ad una pagina che rimarrà impressa nella storia e forse cambierà in maniera profonda le nostre vite.

Soprattutto cambieremo l’approccio che abbiamo ai diversi stili di vita e finalmente impareremo che significa voler vivere una vita che merita di essere vissuta degnamente.

Impareremo a dare maggior peso alle piccole cose, impareremo ad apprezzare gesti che credevamo scontati o peggio ancora dovuti, ma soprattutto, guarderemo il mondo che ci circonda con occhi diversi.

Per lo meno nel breve periodo anche il modo di viaggiare cambierà sicuramente e saremo portati a riscoprire quello che abbiamo a portata di mano: il nostro amato Belpaese, l’Italia.

Ecco come saranno le vacanze in Italia dopo il Coronavirus.

ATTENZIONE: Le parole che seguiranno ipotizzano uno scenario ottimistico, in cui usciremo da questo momento difficile a testa alta.

Non vogliono assolutamente ricalcare o ‘vendere’ uno scenario certo e sicuro, dato che l’incertezza pervade anche le più alte sfere del mondo politico e medico in questo momento.

Perché fare le vacanze in Italia dopo il coronavirus?

Il primo motivo per cui saremo portati a trascorrere le nostre vacanze in Italia dopo il Coronavirus è un motivo oggettivo.

I paesi intorno a noi vivranno un momento di riassestamento e quindi la possibilità di spostamento sarà fortemente limitata, specialmente nei primi mesi che seguiranno questa ondata di contagi.

Meno voli aerei e controlli più serrati.

Non saremo purtroppo liberi di muoverci oltre confine. Unica soluzione, spostarsi in Italia.

Siamo furbi, cogliamo la palla al balzo: approfittiamone per scoprire la nostra nazione nei suoi angoli più nascosti. Favoriamo il turismo ‘casalingo’.

Possibile che serva Alberto Angela per scoprire quanto è bella la nostra nazione? Scopriamolo da soli e in prima persona, sarà certamente più emozionante!

Percorrere a bordo di una moto i tornanti che dolcemente disegnano le nostre colline.

Camminare in alta montagna sentendo gli scarponi che si aggrappano al ghiaino di sentieri impervi

Remare a bordo di una vecchia barca in legno per raggiungere una grotta marina.

Perdersi tra i capolavori rinascimentali di una città d’arte mentre con il naso all’insù ammiri la grande bellezza.

Che tipo di vacanza posso aspettarmi in Italia?

Come anticipato l’Italia offre decine e decine di esperienze diverse per colui che vuole trascorrere qui le sue vacanze, complice il territorio variegato e le diverse aree culturali che lo compongono.

Il bello dell’Italia è soprattutto questo: la varietà.

Da nord a sud puoi passare dalle vette alpine, alle colline o alle pianure.

Si passa da città cosmopolite a piccoli borghi dove il tempo si è fermato.

Puoi decidere di passare la tua vacanza in un hotel in riva al mare o in un agriturismo immerso nel più religioso dei silenzi.

Puoi scegliere se dedicarti allo sport o passare giornate di intero relax in un villaggio vacanza.

Ogni preferenza trova modo di essere soddisfatta.

Ti piace mangiare o ti piace bere un buon vino?

Hai fatto tombola! Inutile che io te lo dica, ma si sa che in Italia, ogni singola regione, ma che dico regione, provincia (o forse paese?!?) ha i suoi piatti tipici con mille varianti, pronte a soddisfare i palati più esigenti.

Solo sedendoti a tavola, potresti perfino ripercorrere la storia e la tradizione di una nazione senza bisogno di aprire un noiosissimo libro.

Ettari ed ettari di vite a perdita d’occhio si stendono sul paesaggio e producono l’uva più succosa pronta a diventare pregiatissimo vino. Puoi osservare i filari che a rigorosa distanza tra loro disegnano geometrie perfette.

Potresti pensare quindi di organizzare un tour enogastronomico.

Immagina una vacanza dedicata solo al buon bere e al buon cibo!

Vacanze in Italia dopo il Coronavirus: di necessità virtù

Forse a te che sei sempre stato abituato a girare il mondo in aereo da un resort all’altro, o con lo zaino in spalla come Indiana Jones, potrebbe sembrare di doversi accontentare e mandare giù, ma non vederla in questo modo.

Abbandoniamo un attimo il fascino esterofilo per i luoghi esotici e pensiamo veramente alle cose che possiamo fare qui a casa nostra e dato che quasi non c’è alternativa, cogliamo l’occasione per conoscere meglio la nostra amata patria.

Chissà che il prossimo anno, quando saremo definitivamente fuori da questo incubo, tu non voglia fare il bis.

Dobbiamo ammettere che è un nostro vizio quello di ammirare l’erba del vicino o dare per scontato quello che abbiamo.

Per una volta cerchiamo di essere controcorrente con noi stessi e vediamo che succede: sono sicuro che finalmente apprezzerai la tua patria che purtroppo spesso e volentieri, si lascia facilmente detestare.

Non odiamola per quello che non ci da, ma amiamola per quello che da sempre ci offre: l’Italia.

Visita il sito con le proposte viaggio
www.iviaggidigolia.com