fbpx
Dillo ai tuoi amici. Condividi ora!

 

Come organizzare un fly & drive: che cos’è

Il “fly & drive” è una tipologia di vacanza indicata per tutti coloro che vogliono andare alla scoperta di una destinazione. Se da un lato abbiamo chi ama la vacanza da villaggio, dall’altro lato abbiamo chi ama la vacanza itinerante per assaporare la genuinità di un territorio.

In una vacanza fly & drive il periodo del soggiorno è diviso in tappe che permettano di visitare i monumenti e le attrazioni di maggiore importanza.

Come organizzare un fly & drive: da dove bisogna partire?

Nell’ organizzazione di un fly & drive la prima cosa da cui bisogna partire è innanzitutto la città di arrivo. Una volta atterrati, sarà importante provvedere al ritiro dell’auto presso l’ufficio della compagnia che si trova in aeroporto. E’ l’unica cosa da fare. Non organizzate il ritiro presso un ufficio in città in quanto poi dovreste pagarvi anche il taxi per arrivarci. Spesa inutile.

Seconda cosa: valutare attentamente l’aeroporto da cui si rientra in patria. Potrebbe essere lo stesso da cui siete arrivati oppure un altro.

Nel primo caso, il vostro sarebbe un itinerario circolare (si parte da A e si ritorna ad A, come in un cerchio).

Nel secondo, un itinerario lineare (si parte da A e si arriva a B).

Possiamo anche ammettere un’eccezione tuttavia nel primo caso: quando il paese che visitiamo non è eccessivamente grande, si raggiunge un punto centrale su cui fare base e da qui, “a raggiera” si andranno a fare tappe diverse giorno per giorno (immaginate la ruota della bicicletta, un perno centrale da cui partono dei raggi!).

Come organizzare un fly & drive:  l’auto

Non improvvisate e pianificate. L’auto va SEMPRE prenotata prima se non volete incontrare imprevisti.

E’ possibile che nel caso vi trovaste a visitare un isola nel periodo di alta stagione ad esempio, le auto disponibili possano essere in numero molto inferiore rispetto alle vostre aspettative o addirittura c’è anche il rischio che non ci siano proprio. Volete rovinare la vostra vacanza per una faciloneria simile?

Inoltre, è anche consigliato organizzarsi prima in quanto se ci sono richieste particolari come navigatore, seggiolino bambini, auto particolare (fuoristrada, minivan, ecc…) è sempre bene essere previdenti.

Tenete presente che la tipologia di auto che noleggerete sarà importante e dovrò essere “tarata” sul vostro viaggio. Ad esempio, potrete anche stare in 4 in un’utilitaria, ma poi le valige dove le mettete? Dovete percorrere lunghe distanze o muovervi nei centri urbani? Le strade sono buone o molto dissestate? Rimanete sempre sulla strada principale o farete dei fuori strada?

Queste e tante altre domande sono fondamentali per capire quale sia l’auto adatta al vostro fly & drive.

Infine, valutiamo sempre una cosa: lasciare l’auto in un punto diverso da quello di partenza comporta un costo aggiuntivo.

Per ulteriori informazioni circa il noleggio dell’auto, vi invitiamo a leggere il nostro articolo Noleggiare un’auto: cosa sapere

Come organizzare un fly & drive:  monumenti e attrazioni

Come è normale che sia, il vostro tragitto sarà disseminato di attrazioni, musei e monumenti. Per conciliare bene la vostra visita a queste strutture con i giorni i cui visiterete le città in cui sono collocate, la cosa indispensabile da fare è controllare gli orari di apertura e chiusura degli stessi, onde evitare di fare giri a vuoto.

Non date per scontato che siano sempre aperti, specialmente nei periodi di media o bassa stagione.

Come organizzare un fly & drive:  meteo

Se il vostro fly & drive prevede anche un’estensione mare o delle particolari escursioni a sfondo naturalistico ed il bel tempo è fondamentale, il suggerimento che vi possiamo dare, è quello di inserire queste visite all’interno di giornate “serene”.

Ovviamente se prenotate il vostro viaggio con qualche mese di anticipo, a meno che non abbiate la sfera di cristallo, sarà impossibile prevedere le condizioni meteo. Pertanto ad una settimana dalla partenza o a qualche giorno dalla stessa, controllate il vostro personale bollettino meteorologico per vedere se le nubi o la pioggia faranno capolino. Di conseguenza, nei limiti del possibile, vedete di apportare le variazioni dovute al vostro programma.

Come organizzare un fly & drive:  che trattamento scegliere in hotel?

Se passerete giornate intere in viaggio, ovviamente non avrete bisogno di affidarvi ad una pensione completa in quanto si presume che a pranzo vi fermerete a mangiare qualcosa di veloce in qualche tavola calda. Al massimo potrete scegliere una mezza pensione se, alla sera, ritornati in hotel, non avrete voglia di cercare un ristorante che faccia al caso vostro.

Se una volta ritornati in hotel avrete ancora voglia di  uscire per ristoranti o locali invece vi suggeriamo di optare per un pernottamento e prima colazione.

Sconsigliamo il solo pernottamento: dovendo affrontare un’intera giornata, con una colazione abbondante potrete fare il pieno di rifornimenti e, qui lo dico e qui lo nego, prepararvi di soppiatto qualche panino che mangerete durante la giornata, sgrafignando le ambite vivande dal buffet colazione.

Come organizzare un fly & drive:  pronti a partire?

Questi sono i maggiori dettagli che andrebbero considerati durante un fly & drive.

Siamo d’accordo che si potrebbero curare tantissimi altri dettagli, ma queste sono le linee guida di cui bisognerebbe tener conto.

Ora, zaino in spalla e si parte all’avventura!

-Fulvio

 

Stai cercando la vacanza adatta a te e l’agenzia viaggi online che possa offrirti la giusta proposta?

Guarda le nostre proposte: CLICCA QUI!

oppure

Hai le idee chiare e cerchi un viaggio personalizzato?

Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato!

[contact-form-7 id=”948″ title=”Chiedi la nostra consulenza per la tua destinazione. Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato!”]