fbpx

Città storiche del Portogallo. Itinerario nel cuore del paese

Dillo ai tuoi amici. Condividi ora!

Città storiche del Portogallo: alla scoperta dei luoghi che segnarono la storia del mondo occidentale.

Quando penso alle città storiche del Portogallo, a questi antichi luoghi, il mio pensiero corre in maniera romantica al medioevo-rinascimento europeo e a tutti gli eventi che cambiarono la nostra concezione circa la posizione che occupiamo sulla Terra.

Non posso fare a meno di pensare ai grandi esploratori e ai loro viaggi verso l’ignoto a cui il Portogallo ha dato i natali.

In questi posti per un attimo fingo di immergermi in un luogo senza tempo, ritornando indietro con la memoria pensando di essere anche io uno di quei famosi navigatori affamato di scoperte.

Per scoprire le città storiche del Portogallo, l’itinerario migliore è quello che si percorre andando da Lisbona a Porto o viceversa.

La partenza

città storiche del portogallo

Partendo dalla capitale, si potrebbero trascorrere alcuni giorni alla scoperta di questa città e dei suoi dintorni muovendosi lungo la costa, attraversando Cascais fino ad arrivare al punto più occidentale di Europa, Cabo da Roca.

Si giunge fino alla famosissima Sintra con il suo singolare castello fiabesco (non per niente Hans Christian Handerse la definì “La città più bella del Portogallo”)

Si termina ad Obidos, incrocio di popoli e culture, passando dai romani, agli arabi e poi di nuovo ai regnanti Portoghesi.

Obidos è una tipica città medievale circondata dalla sua cinta muraria.

Fino al cuore del paese

Proseguendo verso nord, addentrandoci fino al cuore del Portogallo, si arriva fino a Coimbra, sede di una delle più antiche università europee.

Città di notevole importanza storica nella vita del paese è spartiacque tra il sud dominato dagli arabi e il nord cristiano.

Ricca di architetture e geometrie medievali è una delle città storiche del Portogallo da visitare.

Da Coimbra sarà possibile spostarsi verso Aveiro, nota come la Venezia portoghese per via dei canali che l’attraversano.

Il nord

Proseguendo ancora verso nord, si arriva all’altro gioiello Portoghese, Porto, città-bomboniera ricca di arte sacra, famosa per la produzione del tipico vino liquoroso e le azulejos, le tipiche piastrelle decorate che tappezzano le mura della città.

Per chi è un appassionato estimatore della cultura enologica, da Porto potrà percorrere la famosa valle del Douro

Questo fiume che ha fatto la fortuna di questa zona, intorno al quale si sviluppano le numerose vigne e terrazzamenti interamente coltivati che donano un disegno tipico al luogo.

Volendo proseguire l’itinerario delle città storiche del Portogallo, se non si vuole procedere verso l’interno, il viaggio può continuare verso nord, alla volta dei luoghi di Guimaraes e Braga.

Qui si potrà assaggiare ancora una volta la storia e la tradizione portoghese ammirando l’architettura che arricchisce la città.

Ritornando verso sud

Avvicinandoci al punto di partenza, tornando verso Lisbona, è possibile fare tappa presso Tomar, altro luogo ricco di tradizione dal glorioso passato

Tale città, è stata per un periodo più o meno lungo sotto l’influenza dell’ordine dei Cavalieri Templari fino all’avvento dell’inquisizione.

Curiosità: l’Ordine dei Templari, divenuto qui in seguito Ordine dei Cavalieri di Cristo, aveva come simbolo una croce rossa in campo bianco ed era apposto sulle bianche vele delle caravelle dei famosi navigatori portoghesi.

Se per caso vi capita di vedere una raffigurazione delle caravelle di Colombo, noterete questo stemma.

Cristoforo era forse un templare?!?!

Altra meta nel percorso a ritroso è Fatima che tutti conosciamo e non necessita di presentazioni, meta di pellegrinaggi cristiani da tutto il mondo.

Infine si ritorna a Lisbona, dove passati i momenti finali del viaggio a scattare le ultime foto ascoltando del fado, si lascia un pezzo di cuore in questo paese.

Visit Portugal.

Scopri tutte le offerte Portogallo sul nostro sito-viaggi: clicca al link qui sotto!

www.iviaggidigolia.com